Creme snellenti: Funzionano davvero?

Quanto più si avvicina la bella stagione e la temutissima prova costume, tanto più si cerca di ricorrere ai ripari dell’ultimo minuto cercando di agire su più fronti contemporaneamente.
Si crea quindi un progetto di dimagrimento in cui si sfrutta la sinergia tra allenamento, dieta ipocalorica e cosmetologia d’urto che, insieme, permettono di migliorare l’estetica della propria silhouette in tempi brevi.
Nel caso specifico delle creme snellenti, bisogna fare un po’ di chiarezza e capire sia se funzionano davvero, sia come agiscono.

Come agiscono le creme snellenti

L’azione delle creme snellenti è quella di ridurre le adiposità localizzate, andando ad intaccare il pannicolo adiposo superficiale e riducendo, di riflesso, la concentrazione di cellulite locale.
Questa azione è possibile grazie ad un insieme di ingredienti che vanno a stimolare il microcircolo ematico e linfatico, promuovendo la diuresi e l’eliminazione quindi di liquidi in eccesso e tossine.
Allo stesso tempo, però, vi sono componenti delle creme snellenti capaci non solo di ridurre gli edemi e i gonfiori da accumulo di liquidi, ma anche di andare ad agire sugli adipociti (cellule di grasso) soprattutto nelle ore notturne, quando l’organismo lavora attivamente per riparare ai danni ossidativi del quotidiano.
Nelle creme snellenti, poi, vi sono anche principi attivi di origine ormonale che velocizzano il metabolismo lipidico, facilitandone il consumo adiposo localizzato. Secondo alcuni studi sarebbero effettivamente efficaci.

Creme snellenti: funzionano o non funzionano?

Dire che le creme snellenti funzionano senza alcuno sforzo è un po’ una frase utopica. Sicuramente migliorano la grana della pelle, la compattezza cutanea e la sua elasticità, ma la riduzione in termini di grasso locale bruciato rimane comunque limitato, se utilizzato come unico escamotage anti-grasso.
L’azione del massaggio effettuato sulla zona, con l’intento di far assorbire la crema snellente, già di per sè crea una mobilizzazione dei liquidi che per drenaggio verranno eliminati riducendo la circonferenza della zona. In più, i principi attivi contenuti nelle suddette creme snellenti, vale a dire alghe marine, sali marini, argilla, fanghi, etc, migliorano la microcircolazione locale, con evidente miglioramento della mobilizzazione del grasso, qualora si interverrà anche con dieta e sport.
Questo permette dunque di capire che le creme snellenti possono aiutare lo smaltimento del grasso corporeo, soprattutto di quello localizzato, ma senza aspettarsi risultati estremamente ottimisti. E’ infatti la sinergia tra piano alimentare corretto e ipocalorico, allenamento mirato e uso di creme snellenti che consente di ottenere risultati soddisfacenti in tempi relativamente brevi.

Creme snellenti: Funzionano davvero?
3.5 (70%) 2 votes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *